Impianti di depurazione acque di falda

Le acque di falda sono le acque che scorrono nel sottosuolo e che si generano in seguito a precipitazioni meteoriche.

Tra le acque presenti sulla terra, le acque di falda sono le più pure, ma possono comunque essere raggiunte da sostanze inquinanti che le rendono inutilizzabili tal quali, in quanto possono determinare una situazione di rischio sanitario.

Per rendere utilizzabili queste acque si utilizzano impianti di depurazione comprendenti un pretrattamento chimico-fisico, che permette la precipitazione dei metalli e l'allontanamento dei fanghi sedimentati. Segue uno stadio di filtrazione per la rimozione dei solidi sospesi. Successivamente si opera lo strippaggio dei composti organici volatili e una neutralizzazione. Infine, si effettua una nuova filtrazione per la rimozione completa dei solidi sospesi e l'adsorbimento delle ultime sostanze organiche.

All'uscita degli impianti, l'acqua ha tutti i requisiti per ottemperare ai limiti imposti dalla normativa vigente.